SABATO 15 SETTEMBRE, ORE 19:00 L’ALTRA AMERICA DI WOODY GUTHRIE di e con DANIELE BIACCHESSI

Woody Guthrie veniva dall’Oklahoma: aveva solo 17 anni quando il crollo di Wall Street, nel ‘29, provocò la “Grande Depressione”: disoccupazione al 25%, crollo dei prezzi dei prodotti agricoli, le paghe dei lavoratori ridotte al minimo.

Ad essa si accompagnò tragicamente la grande siccità alimentata da forti tempeste di vento. Il malessere sociale condizionò così le scelte di Guthrie e lo ispirò: fu più di un cantautore, fu il poeta del malcontento capace di ispirare ancora la ballad classica, voce e chitarra, giunta fino a noi attraverso le canzoni di Bob Dylan, Jean Baez, Billy Bragg, Bruce Springsteen e Pete Seeger, solo per citare alcuni dei suoi debitori.

Daniele Biacchessi ha dedicato un libro a Guthrie che arriva a prendere in esame i documenti secretati dell’FBI di Hoover, il quale mise sotto indagine il menestrello di Okemah.

Quello di Biacchessi è un vero e proprio show: a gennaio uscirà un suo film, realizzato col crowfunding ispirato alle sue ricerche su Guthrie.