MERCOLEDÌ 28 LUGLIO, ORE 19:00 MATTEO CAVEZZALI RACCONTA UN VIAGGIO NELLA SAGGEZZA DEL MONDO

Mai come in questi mesi di forzata sedentarietà ci siamo resi conto di quanto la dimensione del viaggio arricchisca le nostre vite. Viaggiare è assaporare i primi istanti di quando si arriva in una città nuova, in cui tutto sembra ancora possibile. È immaginare dove condurrà la strada di cui non si vede la fine. È esplorare, scoprire punti di vista diversi, confidarsi con gli sconosciuti, lasciarsi sorprendere dal caso. Matteo Cavezzali – instancabile giramondo, abituato a macinare chilometri da quando, ragazzino, percorreva autostrade e sterrati con la sua famiglia a bordo del ‘Supercamper’ – ci regala con questo libro un viaggio sorprendente tra memoria personale e resoconto di tradizioni, miti, credenze, gusti. Ci svelerà modi di affrontare paure antiche e di mettersi in gioco. Ci racconterà di tramonti visti dall’Egeo e di albe baltiche. Ci illustrerà modi diversi di pensare alla vita, ai figli, al lavoro e all’amore, di confrontarsi con la solitudine e con la società. E scopriremo la comune umanità che come un’armonica sinfonia risuona a tutte le latitudini, dalle campagne francesi alle luci di New York, dall’Estremo Oriente all’America Latina. Per poter rimetterci in viaggio.

Matteo Cavezzali, scrittore, è nato a Ravenna. È autore dei romanzi Icarus. Ascesa e caduta di Raul Gardini (minimum fax 2018), Premio Comisso e Premio Volponi Opera Prima/Premio Stefano Tassinari, e Nero d’inferno (Mondadori 2019). Collabora con giornali e riviste ed è ideatore e direttore artistico del festival letterario ScrittuRa di Ravenna e direttore di Salerno Letteratura.