MERCOLEDÌ 25 LUGLIO, ORE 19:00 TRIESTE, LA CITTÀ DEI VENTI

Per raccontare Trieste, “la città dei venti”, abbiamo chiamato Veit Heinichen, tedesco di nascita e triestino di adozione, che di Trieste si innamorò molti anni fa e decise di non lasciarla mai più.

A Trieste, nelle vigne sul Carso affacciate sulla città, fra i villaggi di pescatori dell’Adriatico, nelle strade battute da Svevo e Joyce, Rilke e Saba, Veit Heinichen ha ambientato romanzi noir tradotti in molti paesi.

Fra di essi eccelle “Ostracismo”, in cui lo stile del noir nordico si sposa con il classico thriller mediterraneo.