GIORNI PERFETTI, UN CORSO CON LAURA IMAI MESSINA

4-5 agosto 2024

450,00

in omaggio shopper LEGGERE è RESISTERE  per chi sceglie il pagamento con bonifico

Il corso

Tra le montagne del Trentino, tra vigneti e distese di verde, in un luogo esclusivo in cui ci saremo solo noi, la natura e le nostre parole, leggeremo brani presi da scrittori come Milan Kundera, Fernando Pessoa, Cesare Pavese e J. E. Williams, assaggeremo una pluralità di opere che viaggiano tra Europa, Asia, America […]
Leggi tutto »


Laura Imai Messina

Laura Imai Messina è scrittrice, traduttrice dal giapponese e docente universitaria. È nata a Roma e a ventitré anni si è trasferita a Tōkyō […]
Leggi tutto »

18 disponibili

Terms and Conditions of GIORNI PERFETTI, UN CORSO CON LAURA IMAI MESSINA
Categoria:

Descrizione

Giorni Perfetti

Quali sono i «giorni perfetti»? Come li riconosciamo? Sono, come suggerisce la letteratura, giorni banali, pieni di un niente di volta in volta un poco diverso; traboccano del tempo che passa senza spingerci da nessuna parte, ma anzi invitandoci a restare concentrati sull’esatto presente, su quel «nulla di particolare» di cui sono fatte le ore. I giorni perfetti sono pieni di insignificanza, di abitudini che tolgono il peso del dover fare rendendolo piuttosto un rituale. I giorni perfetti sono figli della limitazione del desiderio, dell’approfondire poche cose anziché aggiungerne sempre di nuove. Soprattutto, i giorni perfetti godono dell’azione periodica di piantare semi, bulbi e alberelli nel nostro giardino interiore.

È ciò che faremo insieme durante due giorni di incontri in un luogo incantevole dove fare incetta di idee e bellezza. Tra le montagne del Trentino, tra vigneti e distese di verde, in un luogo esclusivo in cui ci saremo solo noi, la natura e le nostre parole, leggeremo brani presi da scrittori come Milan Kundera, Fernando Pessoa, Cesare Pavese e J. E. Williams, assaggeremo una pluralità di opere che viaggiano tra Europa, Asia, America.

COSA FAREMO

Faremo scorta di meraviglia per tutti i giorni a venire traendo ispirazione, tra gli altri, da brani di film di Ozu Yasujirō, Jim Jarmusch e Wim Wenders. Ci concentreremo su quel gesto che può cambiare tutto, all’interno di una vita normale, come ne L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono o la normalità di una donna umilissima che diviene l’unica compagna possibile di uno scrittore famoso in un racconto di Eric-Emmanuel Schmitt. Guarderemo all’autobiografia di Ōno Yoko, ancora inedita in Italia, in cui si comprende come sia stato nel cielo, in quella massa sconfinata sempre a disposizione di qualunque uomo o donna, che una bambina giapponese, nel pieno del secondo conflitto mondiale, abbia trovato conforto e ispirazione per la sua futura arte.

Saltando dall’Italia alla Francia, dal Giappone alla Romania, cercheremo la definizione più esatta di «giorni perfetti». Scrivendo nel tempo che ci sarà tra gli incontri – nel pomeriggio, nella mattina o nella notte – fermeremo le suggestioni su carta o computer e godremo del tempo spartito con persone che condividono con noi lo stesso bisogno di educare lo sguardo che puntiamo sul mondo, persone che, soprattutto, sanno che scrivere è un’operazione magica, che davvero è in grado di cambiare le cose.

COSA CI SERVIRÀ

Portate un quaderno e una penna, un tablet se volete, il vostro cellulare (ma senza che vi ingurgiti la giornata). I brani vi saranno consegnati (quasi) tutti prima degli incontri, altri saranno in una cartella che sbloccheremo via via che passano le ore.
In Trentino ci vedremo tre ore la mattina e una il pomeriggio tardo per due giorni consecutivi e, a settembre, ci incontreremo di nuovo tutti su Zoom, per un’ora di incontro, per raccontarci i postumi del nostro viaggio.

Laura Imai Messina

Luogo e orari del corso »
Termini del contratto »


Laura Imai Messina

Laura Imai Messina è scrittrice, traduttrice dal giapponese e docente universitaria.
È nata a Roma e a ventitré anni si è trasferita a Tōkyō, dove ha conseguito un master e un PhD in Letterature Comparate. Attualmente insegna lingua e cultura italiana presso alcune tra le più prestigiose università della capitale giapponese. È autrice di romanzi, saggi e storie per ragazzi. Nel 2020 è uscito “Quel che affidiamo al vento” (Piemme), caso editoriale tradotto in oltre trenta paesi. Sempre per Piemme, è uscito nel 2022 il romanzo “L’isola dei battiti del cuore”. Con “Goro goro. La pesca della stella, il viaggio di Daruma e altre storie giapponesi” (Salani) ha vinto nel 2021 il Premio Laura Orvieto per la Letteratura per ragazzi. Per Einaudi ha pubblicato “Tokyo tutto l’anno. Viaggio sentimentale nella grande metropoli” (2020), “Le vite nascoste dei colori” (2021) e “Il Giappone a colori” (2023). Collabora con numerosi inserti culturali italiani e con la radio televisione giapponese (NHK), e tiene corsi di scrittura.
Vive tra Kamakura e Tōkyō con il marito Ryōsuke e i figli, Claudio Sōsuke ed Emilio Kōsuke.