Il libro di Marzo 2018

Sono stati molti i libri capaci di raccontare i destini delle persone comuni travolti dalla grande Storia. Pochi però quelli capaci di raccontare il momento in cui il dolore diventa una vertigine: qualcosa di familiare ed allo stesso tempo di clandestino, qualcosa di cui non si parla mai.

Questo libro ci rende esattamente quel momento ed insieme l’attesa per l’estate che scioglie la neve e del vento delle Alpi che la riporta poi, silenziosa e pesante.