Il libro di giugno 2013

E’ considerato il libro più antidepressivo mai scritto: l’allegra sopravvivenza di una famiglia che resta unita, passando indenne attraverso tutti i totalitarismi del secolo scorso. L’infanzia realmente vissuta e raccontata dall’autore con l’allegria e la spietatezza tipiche dei bambini.