Il libro di Febbraio 2013

Davvero unico questo romanzo, scritto da un ebreo ortodosso che ci racconta con grande ironia il suo mondo.

Tu lettore lo inizi. A metà delle pagine si interrompe, lo capovolgi e la storia continua. Lo termini – non potresti fare altrimenti – e ti rendi conto (sbalordito!) che, se avessi seguito il percorso contrario, il senso della storia sarebbe stato completamente diverso.

Un grazie all’amico editore – coraggiose nelle sue scelte – che lo ha pubblicato!