Il libro di Aprile 2014

Un adolescente come tanti, come tutti noi siamo stati, vive il suo primo amore tra amici, sbronze, scuola, famiglia.

Con i suoi amici combina un guaio, il tentativo di mettervi riparo li porta a combinarne uno più grande che sfocia in tragedia: eccoli allora catapultati, loro malgrado, nell’età adulta.

L’autore, morto giovane negli anni ‘ 70 e diventato di culto negli Stati Uniti, ce li descrive proprio nel momento in cui si scoprono responsabili, nella presa di coscienza che indietro non si torna e che l’infanzia è finita per sempre.